Vivere in Messico: tutto quello che c’è da sapere

9 MIN

PUBBLICATO IL: 02/05/2023

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 23/05/2023

Messico: oltre gli stereotipi negativi

Quando si pensa al Messico, si pensa prima di tutto a vasti deserti, belle spiagge, antiche rovine e loschi cowboy. Si pensa alla tequila, ai mariachi, ai tacos, alle quesadillas e ad altri piatti piccanti.

Si potrebbe anche pensare alla guerra alla droga che da tempo affligge il Paese. In effetti, la maggior parte delle persone sente parlare male del Messico nei mass media.

Un governo corrotto in collusione con i trafficanti di droga è la triste relatà.

È vero che gli omicidi dei cartelli sono all’ordine del giorno, ma il grado di pericolosità della vita in Messico è molto esagerato.

Il Messico è un Paese bellissimo e pieno di gente cordiale dove, salvo poche eccezioni, è molto più sicuro vivere rispetto al grande vicino del nord.

Vivere in Messico sta diventando un’opzione sempre più popolare

Vivere in Messico sta quindi diventando sempre più popolare tra i cittadini statunitensi.

Nel frattempo, più di un milione di cittadini statunitensi vive già in Messico – ironia della sorte, molti di loro illegalmente. Così come gli Stati Uniti hanno un problema con gli immigrati illegali messicani, il Messico ha lo stesso problema con gli immigrati americani.

È un problema che non potrà che aumentare in futuro.

Si stima che l’afflusso di immigrati americani in Messico supererà presto il percorso inverso dei messicani verso gli Stati Uniti, poiché sempre meno messicani emigrano negli Stati Uniti.

Certo, questo non è un vero problema.

Dopo tutto, il Messico beneficia del potere economico aggiuntivo dei suoi nuovi cittadini. Spesso sono già in pensione e vogliono godersi la vecchiaia in un clima migliore, con prezzi molto più bassi e cibo migliore.

Molti vivono anche negli Stati Uniti durante l’estate e trascorrono i freddi mesi invernali nel caldo Messico. Per questo motivo:

  • il governo messicano è spesso molto permissivo con i “clandestini” che si fermano più a lungo del consentito.
  • Ufficialmente si tratta di un periodo di 180 giorni, che può essere prolungato con una visita in Guatemala, Belize o Stati Uniti.
  • Questo rende il Paese molto interessante per i viaggiatori perpetui. A 65 nazionalità sono garantiti 180 giorni di soggiorno incondizionato – l’unico inconveniente è la tassa di partenza di 25 dollari.

Permesso di soggiorno temporaneo in Messico

Gli immigrati che vogliono stabilirsi in modo permanente nel Paese devono sbrigare alcune pratiche burocratiche per la loro vita in Messico. Tuttavia, il permesso di soggiorno permanente, soprattutto per i pensionati, è relativamente facile da ottenere.

Il pensionato deve fornire la prova di un investimento o di un conto bancario con un saldo medio mensile equivalente a 107.000 USD o la prova di un reddito mensile da pensioni e conti bancari del valore di almeno 1.620 USD.

Chi non ha ancora una pensione deve prima entrare come residente temporaneo.

Come residente temporaneo, si ottiene la residenza per 1 anno, che può essere rinnovata annualmente per un massimo di 4 anni.

Imagem de Cancún, Mexico

Cancun, Messico

Il modo più comune per fare domanda è dimostrare il proprio reddito. Dovete dimostrare che nell’ultimo anno avete avuto un saldo bancario superiore a 27.000 dollari o che negli ultimi 6 mesi avete avuto un reddito mensile superiore a 1.620 dollari.

Per fare un confronto: il reddito medio di un messicano nel 2011 era di 9.240 dollari, quello di un americano di 48.450 dollari. Quindi, per la maggior parte delle persone, aumentare questo reddito è abbastanza facile – e consente comunque una vita già molto lussuosa.

Anche chi desidera acquistare un immobile può trasformare la propria vita in Messico in una realtà. È possibile ottenere la residenza temporanea possedendo una casa del valore minimo di 2.804.000 MXN – 141.000 USD al momento in cui scriviamo.

Infine, gli uomini d’affari hanno buone possibilità. È inoltre possibile ottenere un visto di residenza temporanea in Messico se:

  • possiede almeno 1.400.000 MXN (circa 70.500 USD) in azioni di una società messicana, oppure
  • se si è proprietari di una società che possiede un immobile del valore di almeno 1.400.000 MXN (circa 70.500 USD), oppure
  • se svolgete attività commerciali in Messico e avete almeno tre dipendenti.

Permesso di soggiorno permanente in Messico

Dopo 4 anni di residenza temporanea, è necessario lasciare il Messico o diventare residenti permanenti. Con 4 anni di residenza, ciò è possibile senza ulteriori condizioni. Tuttavia:

  • Se volete beneficiare immediatamente dei vantaggi di un permesso di soggiorno permanente, dovete dimostrare un po’ più di reddito.
  • È sufficiente un reddito mensile o una pensione di almeno 2588 dollari o, in alternativa, investimenti non necessariamente legati al Messico di 103.523 dollari.

Come residenti permanenti, avete gli stessi diritti e doveri dei messicani: potete lavorare legalmente, ad esempio!

L’unica differenza è che si può votare solo se si diventa cittadini messicani.

Il Messico consente la doppia cittadinanza dal 1998.

A condizione che si viva in Messico per almeno metà dell’anno ogni anno, si può diventare residenti permanenti e ricevere la cittadinanza per naturalizzazione dopo 5 anni.

Se cercate la pace e la tranquillità in un Paese in cui valga la pena di vivere comunque per almeno 6 mesi all’anno e avete i mezzi finanziari, non c’è molto da fare per la vostra cittadinanza messicana.

Nozioni economiche di base sul Messico

In Messico, a seconda della regione, vi aspetta un paese sorprendentemente moderno e tristemente arretrato.

Più ci si avvicina agli Stati Uniti, più ci si può aspettare che sia moderno.

Non bisogna considerare solo il lungo confine terrestre: la penisola dello Yucatán, con la località turistica di Cancun, dista solo un’ora di volo da Miami, in Florida.

L’economia beneficia di elevati investimenti esteri, ma d’altra parte dipende molto dal petrolio del Golfo del Messico. Poiché la produzione di petrolio è di proprietà dello Stato, spesso mancano gli investimenti necessari per una produzione competente.

Architettura e centro storico di un’antica città messicana San Miguel de Allende in Guanajuato, Messico

La dipendenza dal petrolio ha già portato a diverse crisi economiche, in seguito alle quali il peso messicano si è rapidamente svalutato (tasso di cambio attuale: 1 euro = 22,2 pesos). L’ultima crisi si è verificata nel 1995, con l’uscita dal Messico di oltre 11 miliardi di dollari di capitali statunitensi.

Tuttavia, la popolazione giovane e istruita, la vicinanza alla potenza economica degli Stati Uniti e l’aumento dei capitali fanno sì che il futuro sia positivo per la vita in Messico.

L’unica cosa che il Paese deve risolvere con urgenza è il problema della guerra alla droga. Mentre il possesso di piccole quantità di marijuana e cocaina è depenalizzato, la coltivazione e la distribuzione sono ancora severamente vietate.

Tuttavia, dato che il paese bersaglio del contrabbando di droga sono comunque gli Stati Uniti, è lecito aspettarsi delle riforme, che fortunatamente sono già state avviate a Colorado e Washington.

Vivere in Messico senza la violenza quotidiana del traffico di droga sarebbe un grande sollievo, soprattutto per i messicani.

Dove vivere in Messico?

I luoghi in cui soggiornare per vivere in Messico meritano un articolo a parte. Dalle grandi e moderne città come:

  • Città del Messico,
  • Guadalajara,
  • Monterrey e
  • Puebla
Imagem de Guanajuato, México

Guanajuato, Messico

Fino alle “colonie americane” come San Miguel de Allende o l’area intorno al lago Chapala, sulla costa del Pacifico o le città coloniali dell’altipiano messicano, c’è una grande varietà.

Negli altopiani centrali del Messico, così come nelle regioni meridionali, compresa la penisola dello Yucatán, non si sente parlare molto della guerra alla droga che infuria soprattutto lungo il confine con gli Stati Uniti e la costa settentrionale del Pacifico (a sud di Acapulco) e del Golfo del Messico (a sud di Veracruz).

Nel complesso, il Messico è un Paese sicuro, dove nelle città giuste si può camminare da soli per le strade senza problemi.

Solo in alcune zone di Città del Messico, ad esempio, si dovrebbe evitare di farlo, ma lì bisogna essere vigili anche di giorno.

Costo della vita in Messico nel 2023

È necessario prestare attenzione non solo alle tasse che si risparmieranno, ma anche al costo della vita che si avrà quando ci si trasferisce nel paese, per vedere se il trasferimento vale la pena dal punto di vista finanziario (o rientra nel proprio budget).

Il costo della vita in Messico nel 2023, secondo Expatistan, è il seguente:

  • Costo mensile stimato per una persona sola: 1.117 euro.
  • Costo mensile stimato per una famiglia di quattro persone: 2.316 euro.
  • Costo dell’affitto per un appartamento ammobiliato di 85 m² in una zona di medie dimensioni: 473 euro.
  • Costo delle bollette (riscaldamento, elettricità, gas…) per 2 persone in un appartamento di 85 m²: 51 euro.
  • Costo del biglietto mensile per il trasporto pubblico: 26 euro.
  • Canone mensile del centro fitness: 40 euro
  • Menu giornaliero al ristorante con bevande incluse: 13 euro

Naturalmente, questi prezzi variano a seconda della città. In termini di costo della vita:

  • La città più cara del Paese è Monterrey, seguita da Tijuana e Città del Messico.
  • Nomadlist raccomanda un budget minimo di 2.128 euro al mese per vivere a Cancun.
  • Toluca e La Paz sono tra le città più economiche del Messico.
  • Nomadlist raccomanda un budget minimo di 1.376 euro al mese per vivere a Toluca.

Nota: Expatistan e NomadList sono piattaforme che aggregano dati sul costo della vita in tutto il mondo. Le informazioni potrebbero non essere accurate al 100% o non essere aggiornate. Prendete questi dati come una linea guida e non come una cifra esatta.

Se volete valutare opzioni di emigrazione, di impresa o di cittadinanza, consultate i nostri Paesi coperti per vivere all’estero, aprire società e conti offshore o ottenere una seconda cittadinanza.

Se volete sapere come e dove emigrare per vivere una vita più libera, consultate la nostra Enciclopedia dell’Emigrazione.

Vivere in Messico: un’opzione conveniente

In sintesi, il Messico è un Paese da tenere in forte considerazione come luogo in cui vivere.

In una posizione centrale nel mondo, si possono raggiungere in poche ore paesi estremamente interessanti dell’America meridionale e centrale, i Caraibi e i due grandi vicini del nord.

Un paesaggio variegato con deserti infiniti, giungla fitta, vulcani imponenti, terreni montuosi accidentati e spiagge fantastiche significa che la vita in Messico non è affatto noiosa.

La cucina piccante (ma deliziosa) e la cordialità della gente sono altri aspetti positivi della vita in Messico.

E in termini di prezzo, la vita in Messico è ancora molto conveniente se il vostro reddito proviene dall’estero!

Se siete interessati a emigrare in Messico, contattateci affinché i nostri partner possano aiutarvi.

Se avete ancora dei dubbi su quale sia il Paese migliore per voi, prenotate una consulenza e vi aiuteremo a fare la vostra scelta.

E come sempre potete continuare a esplorare le opzioni offshore sul nostro blog.

Se volete essere sempre aggiornati sugli ultimi contenuti, potete seguirci su Instagram o Facebook.

Perché la tua vita ti appartiene!

Ti é piaciuto l’articolo? Condividilo!

team

Senzastato

Siamo un team internazionale di imprenditori, nomadi digitali e consulenti specializzati in strategie di internazionalizzazione. Ti aiuteremo non solo a preparare un piano per raggiungere i tuoi obiettivi e a chiarire i tuoi dubbi ma anche a farlo diventare realtà.

Ti potrebbe interessare…

Ti potrebbe interessare…

Page with Progress Bar

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai il nostro e-book gratuito “Introduzione all’ottimizzazione fiscale.